INsieme INsalute. L’esperienza di benessere di comunità in Calabria al festival dello Sviluppo Sostenibile

INSIEME IN SALUTE al

FESTIVAL DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE

12 ottobre 2021 dalle 15 alle 16

Per partecipare collegarsi: Room di Zoom 

La buona prassi del progetto “Benessere di Comunità” nel calendario degli eventi del Festival nazionale dello Sviluppo Sostenibile.

Promotori del progetto che guarda alla co-progettazione della salute di comunità sono la Res Omnia Cooperativa sociale, Comune di  Santo Stefano in Aspromonte, Associazione Nazionale Infermieri di famiglia e di Comunità, Forum Terzo Settore Calabria, Legacoop Calabria,  Croce rossa italiana comitato Vallata del Gallico, in fase di accreditamento presso Consiglio dell’ Ordine degli Assistenti Sociali Calabria.

Il 12 ottobre dalle 15 alle 16 la tavola rotonda INSIEME INsalute racconterà l’esperienza di co-progettazione territoriale di sviluppo sostenibile e salute di comunità posta in essere nel Comune di S.Stefano in Aspromonte (RC), area interna che ricade nel territorio del Parco nazionale dell’Aspromonte e che conta poco meno di 1200 abitanti.

«L’esperienza, ancora in atto, mira alla realizzazione di un reale stato di benessere di salute “globale”della persona e punta ad una prospettiva ecologica della salute» dicono dalla cooperativa Sociale Res Omnia. «Abbiamo iniziato rilevando i bisogni, espressi e inespressi, attraverso l’utilizzo di uno strumento sperimentale che connette la nostra realtà a livello internazionale».

Componenti importanti del processo di Benessere di Comunità, di cui  si parlerà al Festival dello sviluppo sostenibile, sono la promozione e la prevenzione, fattori che permettono di intercettare le situazioni di fragilità intervenendo prima che si trasformino in disabilità.

«L’approccio multidimensionale, multiprofessionale e multidisciplinare è olistico – continuano dalla Res Omnia- e ha come finalità un reale e totalizzante stato di benessere. Attraverso la realizzazione delle azioni progettuali ci si sta allontanando da una medicina di attesa dove la cura viene affidata totalmente al personale sanitario, autoritativa, che riduce l’autonomia della persona, promuovendo invece una medicina pro-attiva.

Grazie a un processo di engagement  e poi di empowerment,  la persona viene coinvolta e resa consapevolmente protagonista e responsabile delle scelte di salute e di cura».

L’evento del prossimo 12 ottobre, permetterà di raccontare, in un contesto nazionale, come il progetto, attuato in una Calabria dalla sanità commissariata, stia garantendo continuità e innovatività ad un percorso attivato dalla stessa Res Omnia già dall’anno 2015 e che ha trovato maggiore forza e ragione nell’ultimo anno «La pandemia – dicono ancora- ci ha rivelato l’ inadeguatezza dei sistemi sanitari che hanno smantellato i territori, specialmente quelli più interni, dai presidi assistenziali di salute che però necessitano di attenzione perché non si acuiscano le disuguaglianze e le fragilità». «E, –  concludono – con l’equipe impegnata sul territorio, abbiamo potuto constatare, come si riesca a garantire l’integrazione della rete dei servizi sanitari, socio-sanitari e socio-assistenziali grazie alla fattiva e sinergica collaborazione con il Medico di Medicina Generale, che oggi trova accanto a sé una rete di supporto».

Programma dell’ evento 

SALUTI ISTITUZIONALI
Dott. Francesco MALARA | Sindaco di Santo Stefano in Aspromonte (RC)
Dott. Danilo FERRARA | Presidente Consiglio dell’ Ordine degli assistenti Sociali Calabria
RELAZIONANO:
Dott. Rubens CURIA | Portavoce Comunità Competente
Aree interne e bisogni di salute
Dott.ssa Fortunata DENISI|Presidente Res Omnia – Cooperativa Sociale
Benessere di comunità: luoghi, metodi e risorse
Dott.ssa Paola OBBIA | Presidente Nazionale Associazione Infermieri di Famiglia e Comunità (Aifec)
La formazione dell’ infermiere di famiglia e di comunità
Dott. Lorenzo SIBIO | Legacoop Calabria
Ridurre le disuguaglianze partendo dalla salute
Dott. Luciano SQUILLACI | Portavoce Forum Terzo Settore Calabria
La co-progettazione per una comunità sostenibile
CONCLUDE:
Dott.ssa Cristina CICCONE | Responsabile del progetto Benessere di Comunità
MODERA: Maria Pia TUCCI | Giornalista

Scarica la locandina

Media e social


Condividi quest'articolo

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti", che potrebbero personalizzare le pubblicità sul tuo browser, e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy e privacy policy