Diari Meridiani 2: Un altro GENERE di storie

Dal 22 al 29 maggio torna a Pizzo la manifestazione promossa dall’associazione Nish

Dopo due anni di stop, causa pandemia, l’associazione Nish torna ad organizzare la kermesse culturale Diari Meridiani.

Da domenica 22 a domenica 29 la struttura dell’ex Museo della Tonnara alla Marina di Pizzo, si popolerà di voci, arte, libri e dibattiti. Il progetto è finanziato dalla Regione Calabria con il sostegno del Comune di Pizzo e del Gal Terre Vibonesi, in collaborazione con l’Extramuseum di Torino, la Cineteca della Calabria, l’associazione Open Space e la Cooperativa Kairos.

«Per ideare Diari Meridiani 2 – spiega la vicepresidente di Nish Erica Tuselli – siamo partiti da una domanda: ma siamo davvero sicuri di saperla raccontare questa nostra regione, soprattutto quando la narrazione tocca le donne? Ci siamo risposti che troppo spesso scriviamo e parliamo di una regione al femminile usando la retorica o abbandonandoci ad espressioni che rilegano le donne ad ultimo baluardo di salvezza di questa regione; e quando invece demandiamo la narrazione ad altri, quello che ne esce fuori è un racconto intriso di stereotipi che nulla hanno a che fare con la Calabria del presente e di cui le donne sono quotidiane protagoniste. È nata così l’idea di organizzare dei laboratori di educazione alle differenze nelle scuole medie e superiori a cura di Alessia Tuselli, ricercatrice post dottorato dell’Università di Trento, che abbiamo avviato lo scorso dicembre e che si concluderanno nella prossima settimana, e cinque incontri serali sul presente e sul futuro delle donne nel contesto calabrese e nazionale».

Questo il programma di Diari Meridiani 2. Un altro GENERE di storie:

Domenica 22 alle ore 18:30 si parte dunque con l’inaugurazione della mostra, aperta fino al 29 maggio, del maestro Antonio La Gamba, l’artista vibonese che ha realizzato a Zambrone l’unico museo a cielo aperto in Europa dedicato interamente a figure femminili; un progetto che verrà raccontato nelle sale dell’ex Tonnara grazie anche alle fotografie di Maria Grazia Iannuzzo che ha seguito la preparazione delle opere fin dall’inizio. Sarà inoltre proiettato per la prima volta un video-racconto girato per Nish dal videomaker pizzitano Peppe Pascale con protagoniste donne calabresi, di ieri e di oggi.

Martedì 24, ore 18:30, invece, verrà presentato il libro “Lei sa già vincere!” scritto dal business coach Roberto Sabatino; un volume che racconta storie di donne che si sono distinte nel mondo dell’imprenditoria. A dialogare con l’autore e Caterina Fanello fondatrice dell’agenzia di neuromarketing “Che Testa”, ci sarà la giornalista Maria Pia Tucci.

Giovedì 26, sempre alla stessa ora, sarà la volta del dibattito politico. Per la prima volta nella storia politica di Pizzo sono ben 17 le candidate alle prossime elezioni comuni; tre di loro, Marina Betrò, Alessia Campisano, Francesca De Agazio (una per ogni lista che ha accettato l’invito di Nish) si confronteranno e risponderanno alle domande della giornalista de “Il Quotidiano del Sud” Carmen Bellissimo.

Gran finale domenica 29 ore 18:30 con la tavola rotonda dal titolo: “Che GENERE di Italia? La condizione delle donne nel nostro Paese: dati e prospettive”. Interverranno: Barbara Poggio, Prorettrice alle politiche di equità e diversità dell’ Università di Trento; Giovanna Vingelli, direttrice Centro Women’s Studies, Università della Calabria ed Alessia Tuselli, ricercatrice post dottorato del Centro Studi interdisciplinari di genere, Università di Trento. Le conclusioni saranno affidate all’ assessore allo Sviluppo economico e attrattori culturali della Regione Calabria Rosario Varì. A moderare l’incontro Nancy Valente, animatrice culturale Cooperativa Kairos.

Comunicato stampa a cura dell’ organizzazione

Condividi quest'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti", che potrebbero personalizzare le pubblicità sul tuo browser, e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy e privacy policy